Di Titti un pò

Per caso, per passione..

Questa è la storia di un regalo.

su 12 dicembre 2012

Questa è la storia di un regalo.

Si.

La storia di un regalo per te, ma anche di un regalo per me. Oggi è il tuo compleanno, cara Iaia, ed insieme a tutti gli amici picchiatelli abbiamo deciso di farti questa sorpresa, per rendere questo 12.12.12 ancora più magico e festoso. Il tuo miglior compleanno di sempre.

Sebbene io te lo abbia detto più volte, voglio ancora oggi ripeterti quanto importante è per me averti nella mia vita.

Tu mi hai portato a nuova vita, mi hai permesso di incontrare persone meravigliose, alcuni diventati amici preziosi, talmente cari da non poterne assolutamente più fare a meno e, ancor più di tutto, è anche grazie a te se adesso sono felice insieme all’amore della mia vita. E siamo (quasi) una famiglia.

Credo che tutto questo basti a giustificare la sorpresa.

No?? Allora a quanto già detto posso aggiungere anche che sei una portatrice sana di allegria e che mi incanto tra i tuoi disegni e le tue foto come fossi una bimba.

Per tutto questo allora grazie, amica mia. E Buon Compleanno!

Le parole che seguiranno sono quelle che abbiamo tutti insieme condiviso per te, ma io ad esse volevo aggiungere questa premessa con i miei personali ringraziamenti ed auguri.
La tua amica Titti.

Il titolo è degno di Maria De Filippi a “C’è posta per te”. Ma qui non abbiamo calciatori, attori, o vipssss. Qui abbiamo un gruppo di amici e una persona speciale.

Cosa si regala a una persona che ha tutto? Un’emozione. Ecco. Il senso di questo post è proprio questo. Regalare un’emozione.

C’era una volta una bambina che inventava mondi, insieme con la mamma. Questa bambina divenne una ragazza che iniziò ad appassionarsi alla rete. Questa ragazza conobbe un ragazzo, in rete. E insieme scoprirono di essere l’uno l’amore dell’altro. Per la vita. E lo scoprirono senza nemmeno essersi mai visti. E quando si videro decisero di vivere insieme. Una favola del XXI secolo. Come le favole che popolano i mondi che la ragazza continua a inventare.

Questa ragazza è nata il 12 dicembre alle 12. Il numero 12 la segue da quando è nata, e ovviamente quest’anno, il 2012, ha un fascino particolare. Perché la data si scrive 12.12.12. E allora, per regalare un’emozione a Iaia, che voleva tanto fare una rivista per Natale, ma ha dovuto occuparsi necessariamente di altro, la rivista gliela regaliamo noi. Perché dico noi? Perché questo è un progetto a cui hanno preso parte tante persone. Una redazione virtuale, un Comitato di Redazione per correggere, impaginare, coordinare, aiutare. E tanti contributi scritti col cuore.

Perché tutta questa partecipazione? Perché 30 persone si mettono a scrivere? Perché qualcuno si mette a fare le nottate per correggere e impaginare? Perché si gestiscono centinaia di email, messaggi whatsapp, linee di chat gtalk, comunicazioni skype? Chiaramente ognuno continuando a fare quel che fa, rubando tempo dove si può, e a volte dove non si può. Perché?

La risposta più semplice è che si vuole restituire un po’ di quel che si è avuto. Perché Iaia è un catalizzatore di emozioni positive. Un formidabile aggregatore di pensieri positivi e di bei sentimenti. Perché Iaia è una bella persona. E per una volta, vogliamo farle sentire cosa vuol dire sentirsi oggetto di affetto, proprio come tutti i giorni fa lei con quelli che la leggono.

Oggi, 12.12.12, tutti i partecipanti all’iniziativa che hanno un blog pubblicano un post esattamente alle 12.12. E la rivista. Che si può vedere qui sotto.

Ma siccome sappiamo che Iaia ha un’insana e smodata passione per i mela-device, e i mela-device purtroppo non leggono flash, c’è anche la possibilità di arrivare alla rivista tramite questo link.

Buon compleanno Iaia!


7 responses to “Questa è la storia di un regalo.

  1. Katia scrive:

    Ciao sorellona!
    Che questo sia solo il primo di una lunga serie di post, da ora in poi! Il tuo blog è a posto, scriviiiiiiiii!!!!!!!!

    • tittisissa scrive:

      Hai ragione! Lo prometto…scriverò😉
      Proprio oggi, mentre pubblicavo il post mi sono accorta che il primo è stato postato il 12 aprile. Esattamente otto mesi fa.
      Che sia quindi l’inizio di una serie di altri piccoli pezzi di me.
      Grazie per esserci, sempre, sorellina. Ti voglio bene!

  2. Luci scrive:

    Ma come faccio?! E’ da ieri alle 12.12 che non faccio che piangere… di gioia, si intende. Voglio abbracciarti. E voglio che tu continui a scrivere… ti prego, regalaci la gioia di questo blog! ti voglio bene, tanto…

  3. Wish aka Max scrive:

    Ma voi scriveeeeeeeeee? So’ passati tre giorni!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: